L’arte del chuchotage

L’arte del chuchotage

La parola chuchotage deriva dal verbo francese chuchoter, che in Italiano si traduce con bisbiglio. Se anche voi, come me, avete imparato una parola nuova oggi, festeggiate! 

Scherzi a parte, la tecnica del chuchotage è una tecnica che si usa nel settore dell’interpretariato e consiste nel bisbigliare la traduzione di un discorso nell’orecchio di uno o pochi interlocutori. Questa tecnica può essere utilizzata in situazioni molto differenti come conferenze, viaggi d’affari o lezioni universitarie. La tecnica del chuchotage è famosa inoltre per essere stata protagonista di molteplici eventi di importanza storica fondamentale, quale il Trattato di Versailles nel 1918 o a Potsdam nel 1945.

L’interprete spesso deve anche fornire servizio di interpretariato consecutivo e permettere ai presenti di comunicare. Per questo motivo la tecnica del chuchotage è riguardata come qualcosa che debba essere fatta solamente da professionisti. 

Una tecnica che richiede molte competenze

Anche se guardando l’interprete in TV, vi sembra che il loro lavoro sia facile, vi assicuro che richiede una serie di competenze che vengono acquisite solamente mediante anni di pratica e una conoscenza quasi perfetta di entrambe le lingue. Miglioramenti nello stato della tecnologia moderna hanno permesso ad un cambio di scena del chuchotage. In passato questa tecnica era possibile solamente quando l’interprete e gli interlocutori erano nello stesso luogo. L’impiego di dispositivi di comunicazione vari quali Bluetooth, WiFi, Voip ecc hanno permesso all’interprete di distaccarsi fisicamente dal luogo dove sta avvenendo il discorso ed essere in grado di bisbigliare nell’orecchio del suo cliente anche a migliaia di chilometri di distanza.

Ora che sapete che cosa è lo chuchotage, date un occhio alle altre tecniche di interpretariato che offriamo a Abacus Traduzioni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>